Christo Ready Made

“Christo ready-made d’affezione” è una vastissima collezione di pezzi unici realizzata nel 2009 e ricordata nella produzione di Maurizio Galimberti come l’ultimo ciclo realizzato con vere Polaroid, prima che l’azienda americana cessasse la produzione delle pellicole istantanee.

Maurizio Galimberti, Christo Ready Made Affezione

Maurizio Galimberti, Christo Ready Made Affezione

Osservando alcune cartoline, comprate anni addietro già firmate da Christo, raffiguranti le installazioni di Christo e della moglie Jeanne-Claude, Galimberti ha ideato questo caratteristico ciclo di pezzi unici. Ogni singola opera è nata infatti da quelle cartoline: Galimberti ne ha fotografato alcuni dettagli con la sua Polaroid, ricollocando gli scatti sulla cartolina stessa, non prima di averli maneggiati e personalizzati con timbri e frottage.

Maurizio Galimberti, Christo Ready Made Affezione

Maurizio Galimberti, Christo Ready Made Affezione

In un’intervista realizzata dalla galleria Deodato Arte in occasione della stesura del catalogo dedicato a questi ready-made, Galimberti ha raccontato come è nata la collezione.

“La serie dedicata a Christo è nata da un’ossessione” – ha affermato l’artista. “Ero molto affascinato dai grandi paesaggi. Avevo visto una sua installazione e avevo pensato che mi sarebbe piaciuto interagire con esse. Dialogare, portare a casa l’opera, toccarla e poi rimetterla in galleria. E da lì è nato il progetto delle cartoline. Avevo queste cartoline firmate da lui e dalla moglie. Ho fatto una prova che mi è piaciuta molto e mi sono buttato in questo lavoro. Un lavoro che doveva essere caratterizzato da una forte matrice estetica (che credo abbia), da una componente di unicità e da una componente emozionale che mi fa stare bene. I giorni dello shooting sono stati giorni bellissimi. Stando seduto su un tavolo con davanti delle cartoline firmate da un autore, potevi fare dei viaggi pazzeschi. Il fatto di rimangiare con la tua fotografia una parte di quella cartolina e di riappiccicare sopra lo scatto è qualcosa di fantastico che ti fa dialogare con il lavoro dell’artista. E’ stato un lavoro di due o tre mesi. Un lavoro lungo, le foto sono tutte curate”.

Maurizio Galimberti, Christo Ready Made Affezione

Maurizio Galimberti, Christo Ready Made Affezione

L’intero ciclo conta centinaia di opere, tutti pezzi unici, nati appunto dalle cartoline delle installazioni di Christo e Jeanne-Claude, molte delle quali particolarmente iconiche del lavoro della coppia di Land Artist.

Si può dire che questa serie sia stata realizzata a quattro mani (anzi sei, contando anche Jeanne-Claude, la moglie di Christo). La genialità dei Land Artist si unisce infatti alle peculiarità della fotografia di Galimberti che utilizza sempre Polaroid sulle quali lascia la sua incisiva impronta.